Medaglioni di soia grigliati al limone

Medaglioni di soia grigliati al limone

La donna cannone, Francesco De Gregori

avrei voglia di vedere tutte le tue rughe, di passarci un dito sopra, di accarezzarle.

vorrei contarle tutte, amandole di nuovo una per una.

quelle intorno agli occhi, quelle sopra le labbra, quelle del tuo sorriso. e con loro contare i miei anni, i miei disagi, le mie risate, le mie gioie e i miei dolori.

vorrei poterlo fare, seduta di fronte a te, vorrei poter vedere nei tuoi occhi che anche per te le mie rughe sono belle, sono vere, raccontano la mia storia.

vorrei perdere la mia stanchezza in quelle intorno ai tuoi occhi, vorrei lasciare la mia tristezza in quelle intorno alle tue labbra, vorrei stringere la tua mano e accarezzare le tue vene e lasciarci tutto il dolore che non riesco a dimenticare. solo tu lo sapevi fare, guardarmi e farmi sentire giusta.

Medaglioni di soia grigliati al limone

avere una figlia vegetariana, da anni ormai, comporta doversi inventare ricette per cercare alternative alle famose proteine nobili. la soia in questo caso è un’ottima alternativa.

i medaglioni di soia grigliati al limone sono bella soluzione, veloce da preparare e con un buon gusto anche per una onnivora come me.

veloce, pratico, estivo: perfetto insomma

preparatevi, questa è la prima di una serie di ricette vegeteraniane/vegan

Continue Reading

Sformatini di topinambur e cavoletti di Bruxelles glassati

Sformatini di  topinambur e cavoletti di Bruxelles glassati
Musica per l’ascolto
Mantieni il bacio, Michele Bravi

hanno regalato una busta di topinambur all’inquilino abusivo che vive ancora con me, Lorenzo, il mio magnifico figlio (come dicono a Napoli, ogni scarrafone è ballo a mamma soja)

insieme c’erano questa meravigliosi piccoli e imperfetti cavoletti di Bruxelles.

Lorenzo lavora in un paesino in collina, fra le vigne e il bosco, in uno di quei paesini che hanno d’Inverno 230 abitanti e d’Estate si popola con i villeggianti dato il clima leggermente meno afoso della pianura della Valdisieve. quindi ha modo di conoscere coltivatori diretti, questi meravigliosi coltivatori diretti che si sporcano le mani con la nuda terra per il nostro palato: e scusate ma la differenza fra la “merce” del supermercato e la loro si sente e si sente anche molto, piccole perle di sapore.

comunque, il coltivatore dei topinambur, non ho capito bene se lui li coltiva o se li ritrova abusivi in mezzo alle altre coltivazioni di verdura, ha chiesto a Lorenzo: “ma se io ti porto i topinambur tua mamma mi suggerisce una ricetta che io mi sono stufato di mangiarli lessi?” potevo forse dire di no a una cosi gentile richiesta? quindi, topinambur e cavoletti di Bruxelles a km 0, coltivati con amore e senza pesticidi: ci vado a nozze.

sformatini, ho pensato immediatamente, ancora prima di averli fra le mani, sformatini…..

topinambur

guardate che belli, con la terra attaccata addosso, con le foglie imperfette, con le radici ancora attaccate, il profumo che ci si immagina….

Continue Reading

Riso venere con zucca gialla e noci mantecato all’olio extravergine IGP TOSCANO

Riso venere con zucca gialla e noci mantecato all'olio extravergine  IGP TOSCANO

ho voglia di andare al ristorante, mettermi seduta, leggere il menù, farmi venire l’acquolina in bocca, decidere quali piatti mangiare e scegliere il vino che li accompagnerà. ho voglia di mettermi seduta, con le mie persone, chiaccherare, ridere e perchè no, affrontare anche argomenti importanti perchè a tavola tutto diventa discutibile.
ma non lo posso fare, ancora non lo posso fare perchè oggi e domani sono al lavoro, per fortuna, e non posso andare a pranzo al ristorante, oggi e domani che siamo in “zona gialla”…. e logicamente Sabato e Domenica solo asporto perchè la zona diventa rossa.
e allora mi chiedo: QUANDO?
quando si potrà tornare a una vita almeno quasi normale? è un anno, tra una manciata di giorni è un anno che siamo segregati, comincio a dare segni di squilibrio (come se “prima” fossi normale😂), ho bisogno di aria, di gente, di movimento, di cibo buono e di risate vere e non nascoste sotto le mascherine.
scusate lo sfogo ma “un se ne puo’ più” !

però cucino, cucino tanto, mi sono affinata e ho provato tante ricette nuove…. visto che di tempo ne abbiamo da impiegare!

questa ricetta è semplicissima in realtà, buonissima e sicuramente d’effetto: pensate se a una cena voi vi presentate con la zucca ripiena di riso venere e la appoggiate candidamente in mezzo al tavolo insieme alla bottiglia di olio extravergine di oliva IGP TOSCANO …..

Riso venere con zucca gialla e noci mantecato all'olio extravergine  IGP TOSCANO

Se cercate ricette con protagonista l‘olio extravergine di oliva IGP TOSCANO

Tramezzino all’uovo con pancarrè all’olio extravergne di oliva

Torta agli albumi e farina di mandorle con glassa al cioccolato amaro

Schiacciata all’olio toscana di farina Verna

Continue Reading