Piadine con esubero di li.co.li

Piadine con esubero di li.co.li

adoro le piadine, e voi?

mi piacciono in tutti i modi, farcite con tutto, con i formaggi, con gli affettati, con le verudre: mi piacciono le piadine!

e con ciò?, direte voi….. e con ciò, siccome bisogna rinfrescare il licoli almeno una volta ogni quindici giorni. e allora?

e allora secondo voi io accendo il forno per panificare con questo caldo infernale in questo Luglio che pare davvero un Luglio normale e infuocato?

allora si “piadina” : senza troppa fatica e senza troppo calore! basta una padella e non bisogna nemmeno aspettare la lievitazione!

P.S. la solita musica e le farneticazioni le trovate sotto la ricetta, buona lettura

Piadine con esubero di li.co.li

Continue Reading

Polpette di bietole e poco di più

La cucina degli avanzi

Polpette di bietole

giusto in tempo di quarantena bisogna evitare gli sprechi, non che io sprechi anzi, io di solito recupero sempre, sotto infatti vi lascio qualche link di ricette di recupero apposta, comunque, riciclare o non sprecare sono le parole d’ordine del momento. e quale modo migliore di riciclare se non fare polpette?

queste polpette di bietola nascono proprio dall’esigenza di recuperare due avanzi di un precedente pasto: le bietole e le patate. lesse.

siamo in casa in quarantena e io ho seguito le raccomandazioni e il buon senso: sono uscita una volta ogni dieci giorni di media per fare la spesa E BASTA. il resto virtuale. e se un giorno apri il frigo e vedi quei due piccoli contenitori solitari (il frigo faceva eco e io non avevo comunque voglia di uscire a fare la spesa) ti devi inventare qualcosa per pranzo: polpette con poco e nulla.

Polpette di bietole
Continue Reading

Spaghetti di farina di segale agli aromi estivi

Spaghetti di farina di segale agli aromi estivi
Light of the seven, music of Games of Thrones

una ricetta veloce veloce, semplice, il condimento lo fate mentre cuocete la pasta, con quello che avete in casa, niente ingredienti roboanti ma tutta roba normalissima, eppure….

e se non avete voglia di fare la pasta fresca potete usare uno spaghetto secco di buona qualità ma il risultato sarà comunque delizioso.

ho amici che si invitano a cena, non in tempo di coranavirus, e quando si invitano mi dicono: “mi fai gli spaghetti quelli boni?”

perchè a volte non importano le cotture stratosferiche, le preparazioni astronomiche, le giornate passate in cucina, a volte in dieci minuti si tira fuori dal frigo una meraviglia.

e io amo cucinare aprendo il frigo e prendendo quello che trovo, a volte quasi a caso, ma difficilmente sbaglio. si fa con quello che si ha, come questo sughetto veloce veloce che ho perfezionato a forza di farlo fino a trovare la dimensione giusta. a volte ci metto i pomodorini freschi, a volte quelli secchi, a volte mi manca qualcosa e aggiungo qualcos’altro ma sempre tutti ingredienti di casa, e tutte le volte funziona.

quindi, se non avete i peperoni crusci non li usate, metteteci che ne so, la rucola tritata o il peperone fresco, se non avete la semola usate la zero e se non avete i filetti di acciuga usate il tonno ma non vi fermate e inventate!

Spaghetti di farina di segale agli aromi estivi
Continue Reading