Coratella di agnello rifatta alla fiorentina

coratella d'agnello rifatta alla fiorentina
Coratella di agnello rifatta

NON STORCETE IL NASO!

chi non ama le interiora, per consistenza o sapori marcati, puo’ direttamente non leggere il post o la ricetta, sempre che non siate comunque curiosi, per chi invece è un’amante della cucina povera antica questo post sarà bellissimo!

io vengo da una famiglia tradizionale, matriarcale, dove cucinare era una cosa seria, si cucinava non solo per sfamare, ma per accudire, coccolare.

mia nonna era un’amante sfrenata delle interiora e ho imparato tante ricette da lei. avevamo poi, io e lei, una passione viscerale atavica per il cervello di manzo fritto: lei lo cucinava in maniera meravigliosa!

ma tornando alla Coratella di agnello rifatta alla fiorentina vi racconto che cosa si intende per coratella: il cuore, i polmoni, l’esofago, il fegato e la milza dell’animale. Va da se che deve essere carne freschissima e di origine controllata.

quindi non storcete la bocca e leggete la ricetta della Coratella di agnello rifatta alla fiorentina, studiatela e cominciate a cercare la coratella per replicarla che è semplice e gustosa e, cosa di non poco conto, economica e saporita!

Coratella di agnello rifatta
Continue Reading

Torta di asparagi in crosta di riso

Torta di asparagi in crosta di riso
riflessi

The Beloved, Sweet armony

Torta di asparagi in crosta di riso: vegetariana, ottima, croccante e divertente!

Non sapevo che inventarmi per Pasqua, ero ospite e dovevo portare qualcosa di vegetariano, ma avevo un mazzetto di asparagi: con le punte ho fatto un risottino e con le code (la parte che di solito si scarta ma che comunque ha molto sapore) mi sono inventata questa tortina.

Torta di asparagi in crosta di riso
Continue Reading

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Win Win, Victim

(a volume sostenuto per l’impasto 😎

fare e non pensare.
muoversi e non tergiversare.
progettare e mettere in pratica.
mettere in moto l’ingranaggio
in modo che poi l’energia prenda forma e
diventi inarrestabile.
l’evidenza dei fatti.
questo è quello che mi serve.

e siccome mentre le mie mani impastano vedo nuove vie da seguire ho impastato queste caramelle di pasta fresca.
caramelle si, perchè di caramelle si tratta.
il ripieno è talmente particolare che vi stupirà.

La vedete quella gocciolina di liquido rosso che gocciola tranquillamente sulla pasta della caramella? ecco, voi non vi potete immaginare quanto sia buona quella riduzione di DiWine.

che cos’è il DiWine?

un ottimo vino liquoroso. la leggenda narra ( 😎 ) che Gabriele Giotti mentre ristrutturava la sua storica cantina abbia trovato fra le tante carte da riordinare la vecchia ricetta, quella scritta da suo nonno, di un vino liquoroso. una tentazione troppo forte non provare a metterla in pratica: diciamo che forse è stata la ricetta a trovare lui e non viceversa e certe cose vanno prese al volo.

così nasce DiWine, come un digestivo di fine pasto, un vino aromatizzato alle scorze di arancia e vaniglia. e come ogni ricetta anche quella del nonno di Gabriele deve essere seguita alla lettera, pena il non ottimo risultato! tagliare le arance, quelle a buccia fine, in una precisa maniera, scegliere le uve giuste, invecchiare, arricchire con spezie….. le tradizioni devono essere rispettate.

e vogliamo parlare dello spritz fiorentino? il meraviglioso aperitivo che abbiamo assaggiato da Amblè, locale intimo e accogliente vicino al Ponte Vecchio, proprio nel cuore del centro storico di Firenze.

Caramelle di pasta fresca alla riduzione di DìWine

Caramelle di pasca fresca alla riduzione di DìWine

Continue Reading