Latti da mangiare 5.0: due ricette per il contest de Il Palagiaccio

Latti da mangiare 5.0: due ricette per il contest de Il Palagiaccio

Per la seconda volta partecipo al contest LATTI DA MANGIARE 5.0 della storica Fattoria IL PALAGIACCIO

Con quest’anno siamo arrivati alla quinta edizione (5.0) e la sfida diventa dura: c’è stato da divertirsi!

La parte più difficile per me è stata quella del dolce a cucchiaio, questo richiedeva la sfida, oltre alla pizza gourmet o al risotto, il tutto cercando di esaltare i formaggi della Fattoria.

Alla fine ho optato per due abbinamenti classici, il “cacio” con le pere per il dolce e fichi, salame e formaggio per la pizza.

La parte più ardua è stata quella di pensare di accendere il forno con queste “miti” temperature estive! Una volta superato il blocco mentale del forno però è stato divertente, impegnativo ma divertente.

La scorsa edizione, quella del 2018, è stata fortunata per me, ho vinto il premio come MIGLIOR SECONDO PIATTO, con i dumpling al tonno Firenze, e sono stata premiata durante l’evento di chiusura del contest, nel magnifico palazzo Comunale di Scarperia, dentro la cornice medioevale arricchita dal corteo storico in abiti d’epoca: sarà difficile fare il bis ma la speranza è sempre l’ultima a morire, io ci provo!

iniziamo con le ricette?, io direi proprio di si, cominciamo dal salato:

Continue Reading

Ruota di pane integrale ad alta idratazione e i cuori di San Patrignano

Cuori in tessuto delle ragazze del settore TESSITURA di San Patrignano

Filo dopo filo prende forma il tessuto.
Intrecci che raccontano di un antico mestiere artigiano e di vite ritrovate

Rescue me, Thirty Seconds To Mars

 

 

Ruota di pane integrale ad alta idratazione

 

Per fare il pane ci vuole il cuore.
SI, ci vuole il cuore. E la pazienza. E la passione.
Con tutti i lieviti ci vuole il cuore. Tanto cuore.
Come per vivere,  ci vuole cuore….

mia mamma mi diceva sempre: te non sei normale….. e forse aveva ragione, me lo sono detto da sola mentre impastavo questo pane.
perchè il pane si puo’ fare velocemente o lentamente, si puo’ fare correndo oppure godendosi ogni fase dell’impasto, stare a guardare la lievitazione, vedere i mutamenti a ogni piega, constatarne la consistenza e aspettare i tempi giusti.
e io ho aspettato.

 

 

Continue Reading

Pane a spirale con farine integrali – ….sono io, Sandra

pane a spirale con farine integrali

Muse, Algorithm

(musica per l’impasto)

Pane a spirale con farine integrali

Salutarsi in fretta, di corsa per non stare troppo a pensare, a soffrire, perché tanto sono mesi che lo fai, che saluti, pezzo per pezzo.
E hai pensato: mi mancherà di più il gelso, le frasche ombrose e le sue luci gotiche o il profumo dell’erba e della terra appena spiove?
I colori dell’autunno o i silenzi dell’Arno che scorre a vista nella vallata verde e nebbiosa?
Le pianelle del soffitto della camera, quelle che hai visto negli ultimi 25 anni prima di dormire o la luce della mattina che entra dalle tende alle finestre senza scuri?

Ma è diventata da subito un’altra vita, quell’altra vita.

E ho scoperto che c’è una luce diversa ma ugualmente bella anche qua, nella vita nuova.
E mi rendo conto di essere diventata accondiscendente con me, non mi nego più quello che voglio fare, quasi mai, per la perfezione ci sto lavorando🤣.
Mi rendo conto di cominciare a volermi bene, dalle piccole cose a quelle grandi, ho imparato a dire no.
Che si può dire no.

Ed è corroborante, vitale, energetico.

Affermare il proprio essere al mondo ma soprattutto a se stessi. È inebriante poter e voler essere solo quello che si è: filtri al minimo e sorriso vero in faccia.
Quei sorrisi che non puoi nascondere, che ti brillano negli occhi, che non si possono nasconderei, mai.
Quelli che ti illuminano da dentro con tante piccole scintille, incontenibili.
E perché quel sorriso?
Per niente, perché ci sono, questa sono io, Sandra. E basta.
Scusate se è poco, a me mi pare tanto.
Riassumendo, in una semplice, piccola parolina magica: NO.

Pane a spirale con farine integrali

Continue Reading