COOKSTOCK 2015: la fine della kermess di Coocstock 2015 e l’inizio di un sogno

 

Hozier, To be Alone

coocstock blog3
perchè le cose belle finiscono sempre troppo presto?
sarà poi per quello che sono belle? perchè si rimane con il gusto, con la voglia di continuare a divertirsi, a ridere, a scherzare e a godere dei doni della nostra terra?
perchè si, la Toscana, la nostra terra è ricca di eccellenze e in questi giorni, credetemi, di eccellenze ne ho viste e assaggiate molte.
questi tre giorni di full-immersion sono volati, sono passati veloci come un treno: ci vorrebbe un orologio magico per riportare indietro il tempo e ricominciare da venerdì!!
che una manifestrazione come Cookstock abbia avuto un così grande successo anche quest’anno è veramente stupendo, due numeri proprio due: 30.000 presenze, 3000 visite alle storiche cantine Ruffino (credetemi: ne vale la pena!)
Pontassieve ha avuto il suo apice dagli anni 60 in poi. ricco di industrie locali, di ristoranti famosi, di bar storici, di locali e di voglia di vivere è diventato piano piano un paese/dormitorio per Firenze, la città troppo vicina che schiaccia tutte le iniziative.
che siano cicli?
sarà che invece si ricomincia a vivere anche in questo piccolo e sonnacchioso paese alle porte di Firenze? finalmente si è visto movimento per questi 3 giorni di settembre, una rinascita, una spinta propulsiva, un’emozione che scuote dalle fondamenta?
inversione di tendenza…..speriamo, sembrerebbe proprio di si ragazzi, almeno a vedere dalla marea di gente che ha frequentato Cookstock in questi giorni!

abbiamo visto di tutto in questi giorni

 

CIBO, vero, direttamente dal produttore al consumatore, KM ZERO

QUALITA

coocstock cibo2

i FOODTRUCK, meravigliose officine del gusto in movimento

food truck cookstock

 

COOKING SHOW con PETER BRUNEL,

la Riserva Ducale Oro  Ruffino e gli spaghetti di patate  (!!!!) alla carbonara

 

coocstock peter brunel

 

 CIBO E  VINO  TUTTO DELLE NOSTRE TERRE

per non farsi mancare niente

 

cookstock cibo

 e I PITTORI DE  I COLORI DEL LEVANTE FIORENTINO

con i loro colori  e le loro emozioni

coocstock levantefiorentino

e ancora un

COOKING SHOW EDOARTO TILLI,

il fiasco Ruffino   e il  Bardiccio caramellato su vellutata di mele

 

 

cookstock edoardo tilli

 l’aperitivo in piazza con Saverio Giuliani (Harry’s Bar) e il Rosatello Ruffino

 

coocstock harry's

 

 

i testaroli di Pontremoli

 

coocstock testaroli

 

la cucina vegana di Gigetta, Cucinando su Ruote

cookstock vegan

 

la gente, che è sempre stata tantissima, allegra,

 

coockstock la gente

disponibile all’assaggio, curiosa,

 

coockstock la gente 2

 

instancabile e sempre presente, a tutte le ore del giorno e della notte

 

cookstock pontassieve

 

un pezzetto di Pontassieve vista dalla piazza di “Bruco”, piazza XXIV Martiri, sede di alcuni 

cooking show

 

 

cookstock fiasco 2

 

e la cena di chiusura, ospitati nella villa di Ruffino, nella sede storica delle Cantine

 

coocstock blog6

atomosfera magica

 

coocstock blog1

 

e poi la cena, quella preparata da noi, i blogger……

 

la terrina di fegatini, il Ruffino, il melograno e la senape

Rosatello Prima Cuvèe

Lorenzo Noccioli, PopEating

 

coocstock blog2

l’impasto con la Riserva Ducale Oro Ruffino, le uova  e la pasta di semola per

 

 

cookstock impasto riserva ducale

cominciare a preparare quello che poi sarebbe diventato il mio  ….

 

 

cookstock impastando ravioli

 

il Raviolone con pasta fresca al vino e pecorino

Riserva Ducale Oro – Chianti Classico selezione 2010

Sandra Pilacchi, Io sono Sandra

coockstock raviolo 4

 

 Il filetto di Maiale, le mele e le patate di Cetica

Modus, IGT Toscana 2012

di Barbara Lechiancole,  Cucina di Barbara

 

 

coocstock blog4

 

e la preparazione de….

 

cookstock biancomangiare

 

il Biancomangiare, le pesche di Rosano e il vinsanto

Serelle, Vin Santo del Chianti D.O.C.

Chiara Brandi, Forchettinagiramondo

 

biancomangiare-pesche-e-vinsanto

 E se siete arrivati fino a qui dovete leggere anche due righe dei miei pensieri
voi lo sapete, chi mi legge di solito, che sono una romantica. ma Cookstock quest’anno e Foodstock anno scorso hanno proprio scoperto la mia “romantidutine”.
che c’entra il romantico mi chiederete: c’entra, c’entra invece.
anche per quest’anno ho imparato, ho assaggiato, ho ascoltato, ho conosciuto, ho visto e ho immagazzinato una quantità di emozioni che sono difficilmente contenibili e risvegliano la mia parte più sensibile e romantica.

quindi è doveroso, per me,

ringraziare Ruffino SpA e la Chiara, che mi hanno dato questa magnifica occasione,
ringraziare Francesco, il mio angelo custode,che è l’organizzatore e l’anima vera di Cookstock
insieme all’associazione Cavolo a Merenda e al Comune di Pontassieve
ringraziare l’Anna, Damiano la Lidia che mi sostengono e mi sopportano sempre
ringraziare il Comune di Pontassieve, tutti gli espositori di “cibimeravigliosi”, i foodtrack, i suonatori di strada, i pittori del Levante Fiorentino, le persone
ringraziare Lorenzo, la Chiara e la Barbara: in cucina ci siamo supportati  e ci siamo divertiti
e naturalmente ringrazio voi che avete avuto la pazienza di leggere questo chilometrico post
spero di poter raccontare la terza puntato di Foodstock/Cookstock/o come altro si chiamerà nel 2016

grazie a tutti e buona giornata

p.s. esattamente 4 anni fa il primo post sul mio blog… ne è passata di acqua sotto i ponti!

Salva

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.