Piccolo ma buono …. e buono sia!!!!!

Non sapevo come presentare questa ricetta, aspettavo un’occasione, aspettavo un’ispirazione…… ho trovato (o forse mi ha trovato lui) il contest di Scamorze ai fornelli   e quindi vi propongo un finger -food goloso e veloce… e soprattutto piccolo e buono…..

Vellutata di zucca gialla con complimenti di guancia di maiale e spinaci saltati…
Il titolo è un po’ lungo, mi sono divertita un po’, l’ho fatta cadere dall’alto, huuu, ma dall’alto!
In realtà è una semplicissima velluta di zucca  arricchita, molto buona e molto veloce e ottima come ultima portata degli antipasti, prima di servire il primo piatto.

gli ingredienti:

  • la zucca gialla, per 10 persone c.ca 1/2 kg
  • le patate, circa 1 kg abbondanti
  • 1 cipolla rossa 
  • 1 spicchio d’aglio 
  • guancia di maiale tagliata a fette sottili (va bene anche la pancetta in alternativa)
  • spinaci freschi  –  5 piantine 
  • fette di pane toscano raffermo per il crostino
  • sale, pepe 
  • olio extra vergine di oliva 

Soffriggete la cipolla tagliata a fettine, aggiungete poi le patate e la zucca e fatele rosolare a fuoco veloce. Aggiungete acqua bollente, sale e un chicco di pepe nero. Il tutto deve bollire dolcemente per una 20 di minuti, fino a che le patate non sono cotte. Frullate tutto con il frullatore a immersione.
Poi ho preso gli spinaci, li ho lavati bene per togliere tutta la terra e ho tolto le foglie troppo grosse. Ho messo una noce di burro in una padella e l’ho profumato con lo spicchio d’aglio non sbucciato che ho tolto quasi subito e poi ho aggiunto le foglie di spinaci spezzate con le mani. Sale e pepe un goccio d’acqua se necessario e ho fatto saltare gli spinaci per 5 minuti o forse meno, devono rimanere croccanti se possibile.
Arrostite un crostino di pane e adagiateci sopra gli spinaci. Nella padella degli spinaci arrostite alcune fette di guancia sottili e tagliate a listarelle fino a che non si accartocciano. Versate la crema di zucca calda nel bicchierino, metteteci sopra qualche pezzettino di pancetta e una spolverata di pepe nere: fatto, siete pronti per un buon antipasto o finger-food.

 Quindi non mi rimane che “spedire” la ricetta al contest di

e augurarvi buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.