Cavolo a merenda? l’apertura dell’anno internazionale del BARDICCIO

bardiccio 1

 

 

crete di Siena

Palio

camminare,ridere, scherzare,  mangiare, annusare, bere

inizio

dell’anno internazionale del BARDICCIO

con una passeggiata dal centro di Siena, da Piazza del Campo, fino ad arrivare a casa Tesi, bellissima dimora in quel di Monte Sante Marie, uno degli affacci più belli del mondo, sulle terre bruciate di Siena, sulle crete, quelle morbide ondulate colline di terra arata che arrivano direttamente al cuore per la pace che irradiano.

non ho potuto partecipare alla camminata, per motivi personali, mi  sono  mangiata le mani perchè mi immagino  le risate, le chiacchere, le battute che mi sono persa per non parlare del magnifico paesaggio e della voglia di fotografare tutto.

che cos’è il bardiccio???? il bardiccio è un insaccato tipico delle zone limitrofe a Firenze ottenuto dalla macinazione della carne di maiale (50-80%) e carne di manzo. le parti meno nobili della carne, quasi gli scarti,  quelli che non si potevano buttare via perchè era peccato e non c’era di che scialare e quindi andavano riciclati, sistemati, ottimizzati. il bardiccio è una salsiccia più lunga del normale, ottenuta dalla macinazione dei polmoni, del cuore, della coratella e anche il sangue degli animali. il tutto condito con abbondante semi di finocchio per coprire il sapore “forte” delle carni macinate. ogni famiglia, ogni macelleria ha la propria ricetta, come succede spesso nella cucina popolare.

un insaccato in via di estinzione???: salviamo il bardiccio!!!     sulla griglia da il meglio di se,

e il Cavolo a Merenda?  che centra il  Cavolo a Merenda?

il Cavolo a Merenda e’  un’associazione di persone che amano il cibo, principalmente, che amano divertirsi, che amano trovarsi. e così che è nato Cookstock  nel 2014, proseguito con un poderoso successo nel 2015 (per avere un’idea di quello che è stato) e sarà organizzata  anche l’edizione di settembre di quest’anno.

ora, si sa che i toscani sono “gigioni”, che sono per la battuta, per la zingarata: ecco, immaginatevi l’associazione Cavolo a Merenda come una zingarata all’amici miei solo con tanta voglia di condividere eventi con tutto il popolo di Pontassieve e anche con tutto il popolo italiano. si puo’ fare cultura (culinaria) in allegria, si puo’ far conoscere il meglio delle nostre tavole divertendosi e questa è la mission dell’associazione.

quindi…. #bardicciopertutti???

ne vedremo delle belle

 

bardiccio 2

 

crema di  fagioli all’uccelleto con le salsicce    le rondelle di bardiccio

ovvero il barciccio all’uccelletto

 

i famosi fagioli all’uccelletto fiorentini che di solito di mangiano con le salsicce sono un modo per insaporire diversamente i fagioli (cannellini) con aglio, salvia e pomodoro passato dove si infilano, a fine cottura, le salsicce  dopo averle “scottate” in acqua per eliminare un po’ del grasso della carne.

qua, invece di mettere la salsiccia intera io ho affettato il bardiccio

in una padella soffriggete olio, aglio e salvia. aggiungete il pomodoro pelato e passato, un filo di sale e un po’ di pepe e lasciate cuocere per una decina di minuti.

aggiungete i vostri fagioli cannellini e fate ritirare il tutto a fuoco basso.

frullate i fagioli ottentendo una crema.

tagliate a rondelle (fette spesse) il bardiccio e cuocetelo a fuoco vivo su una piastra in modo da farlo quasi croccante

aggingete le fette di bardiccio sopra la crema e condite con un filo di olio evo a crudo.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.