Pane all’avena in padella

*** cottura senza forno ***

Pane all'avena in padella

Starlight, The Supermen Lovers

IL PANE all’avena IN PADELLA? eh si, cari miei, fa ancora un po’ troppo caldo per accendere il forno, nonostante sia Settembre.

ma io devo comunque rinfrescare il lievito liquido, il licoli, e cosa ne faccio dell’esubero? vuoi buttarlo via? sia mai

allora alla fine di Agosto mi è venuta la brillante idea di provare a fare il pane in padella: se la montagna non va a Maometto, Maometto va alla montagna!

ho fatto qualche prova di cottura e ho messo a punto la ricetta perfetta del pane all’avena in padella: perchè ultimamente mi piace l’avena soffiata dentro gli impasti del pane. perchè? e che ne so io, mi piace!

Pane all'avena in padella

Pane all’avena in padella

cottura senza forno ***

ho imparato a mischiare le farine: l’ho fatto per necessità la prima volta, dovevo esaurire i vari fondi di farine, ma poi ho capito che mischiare è necessario per il sapore. mischiando le farine e i semi si ottengono profumi inebrianti e così difficilmente adesso faccio il pane con una unica farina.

Pane all'avena in padella
Print Recipe
Pane all'avena in padella
Porzioni
Ingredienti
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Pesa e sataccia insieme le farine, aggiungi i 20 g. di avena soffiata e un cucchiaio di olio extra vergine di oliva. In una ciotola inserisci il licoli e aggiungi circa la metà dell'acqua e sciogli bene - se usi il lilevito di birra scioglilo in mezzo bicchiere di acqua. Versa il lievito sulle farine e comincia ad impastare con una spatola. Aggiungi l'acqua un po' per volta fino ad avere un impasto piuttosto umido e appiccicoso: va bene, non stai sbagliando niente.
  2. Controlla di aver preso tutta la farina e di averla amalgamata con l'acqua: avrai un impasto bitorzoluto e appiccicoso. Copri la ciotola con un canovaccio e aspetta trenta minuti. Adesso fai le pieghe: con la spatola prendi la pasta e portala al centro, ripeti girando la ciotola questo movimento per due o tre giri. Copri di nuovo con il canovaccio e attendi altri trenta minuti: ripeti le pieghe per altre due volte almeno intervallando con un riposo di trenta minuti circa le une dalle altre.
  3. Al terzo giro di pieghe vedrai che da molliccio e appiccicoso il tuo impasto avrà preso un bel corpo e sarà già lievitato un po' e, nel lievitare, sarà diventato già soffice ed incordato. Lascia l'impasto coperto con un canovaccio al caldo, io lo tengo nel forno spento con la luce accesa, se hai tempo di aspettare le 5/6 ore di lievitazione oppure inserisci l'impasto in un contenitore di plastica unto con il coperchio e mettilo in frigorifero nel ripiano più alto per almeno 12 ore.
  4. Una volta raggiunto il raddoppio, nel primo caso, o trascorso le 12 ore + 1 ora di adattamento a temperatura ambiente, ungi la padella con olio extravergine di oliva e versa il composto dentro. Modellalo e schiaccialo per riempire tutta la padella. Lascia lievitare coperto per altre due ore circa o fino a quando non vedi che è soffice e gonfio.
  5. Ungi la superficie con un pennelo e olio extra vergine di oliva e cospargi con i 30 g. di avena soffiata. Metti la padella sul fuoco, bassissimo, il più basso possibile e coprila con un coperchio lasciandolo fessurato con un mestolo di legno.
  6. Cuochi per 35 minuti, sempre a bassissimo calore, e poi volta il pane aiutandoti con due mestoli di legno. Cuoci per altri 15 minuti e poi volta di nuovo e cuoci scoperto per altri 10 minuti.
  7. Lascia freddare il pane su una griglia.
Recipe Notes

Scegli bene la dimensione della tua padella a seconda di quando vuoi alto il pane

A questo link trovi i video dell'impasto

Pane all'avena in padella

Se cercate altri pani simili:

Pane sottile in padella

Pane con farina di do enkir cotto in pentola

Pane bianco in ghisa

Pane all'avena in padella
Pane all'avena in padella
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.