Panbioche alla cannella a colazione

panbriochè alla cannella

 

Mio fratello che guardi il mondo, Ivano Fossati

 

 

perchè era ora di provare un panbrioche alla cannella
perchè di panbrioche una golosa come me ne ha sperimentati diversi, questo per esempio, o questo salato o anche questo sfogliato 
perchè la colazione del sabato mattina, a casa, con calma e devozione non se ne puo’ fare a meno

perchè magari, e dico magari, una tua cara amica ti regala un vasetto di marmellata di arance amare che ci sta da Dio spalmata sopra

perchè la golosità è una parte importante della vita e i golosi mi daranno ragione
perchè so resistere a tutto tranne che alle tentazioni (come diceva il vecchio Oscar Wilde)

perchè impastare comunque mi rimette in pari con il mondo
perchè la magia dei lieviti tutte le volte è diversa e mi emoziona

perchè…. perchè è buono!

 

panbriochè alla cannella Ceramiche e eletrodomestici da cucina LUIGI FANTECHI

 

La ricetta del

panbioche alla cannella

 

panbriochè alla cannella

Ingredienti:

  • 350 g. farina Manitoba
  • 250 ml di latte intero
  • 15 g. lievito di birra
  • 50 g. di zucchero semolato
  • 20 g. zucchero di canna
  • 2 tuorli medi
  • 50 g. di burro morbido
  • in pizzico di sale
  • 20 g. di nocciole tostate
  • 1/2 cucchiaino scarso  di cannella in polvere * potete aumentare la quantità di cannella a vostro gusto, io ne ho messa poca per dare il sentore di cannella

 

panbriochè alla cannella

Impasto:

  • tagliare il burro a cubetti e lasciarlo a temperatura ambiente in modo che diventi morbido
  • intiepidite il latte e versatene metà nella planetaria insieme allo zucchero semolato e quello di canna e il lievito di birra mescolando fino a che il composto diventa schiumoso
  • cominciate ad impastare aggiundendo il resto del latte e la farina setacciata insieme alla CANNELLA  poco per volta in modo da far incorporare bene
  • sempre mescolando introducete un tuorlo per volta stando sempre ben attenti a far incorparare bene prima di inserirne l’altro
  • lavorate bene l’impasto fino a che non si staccherà dalle pareti della ciotola e sarà diventato liscio
  • inserite adesso il burro, poco per volta, sempre stando attenti a far incorporare bene prima di aggiungere altro burro
  • aggiungete un pizzico di sale e incorporate
  • TUTTA questa operazione, quella di INCORDATURA dell’impasto, puo’ richiedere anche 20 minuti di lavorazione.
  • se sentite l’impasto che si scalda fermatevi e fatelo raffreddare. potete mettere tutta la ciotola in frigorifero o raffreddarla con dei cubetti di ghiaccio all’esterno.
  • l’impasto finale deve essere morbido e soffice e ben incordato – PAZIENZA, con pazienza e spostando le velocità di impasto a secondo della necessità.
  • ribaltate l’impasto sulla spianatoia su una spolverata di farina e pizzicare la pasta dall’esterno portandola all’interno in modo da formare una palla che poi “pirlerete” come fosse un panettone
  • sistemate l’impasto in una ciotola la lievitazione: coprite la ciotola con un canovaccio e mettetela nel forno SPENTO ma con la LUCE ACCESA – aspettate  2 o 3 ore controllando lo stato della lievitazione
  • una volta che l’impasto è raddoppiato distendetelo delicatamente sulla spianatoia e formate un rettangolo con il lato lungo come la forma del plumcake che adopererete
  • IO ho foderato di carta forno lo stampo e ho fatto una specie di fisarmonica: ho adagiato sul fondo la pasta,  ho ripiegato la pasta ancora su se stessa,   e ancora piegata su stessa
  •  lasciate lievitare di nuovo, nel forno spento con la luce accesa, per almeno un’oretta o fino a che la pasta non sarà bella soffice e pimpante

panbrioche SMEG verticale MARMELLATA_

cottura

  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai di panna
  • zucchero a velo per guarnire
  • riscaldare il forno a 180°C ed inserire il pan brioche
    spennellare la superficie con il tuolo e la panna sbattuti insieme
    cuocere per 35 minuti –  15 minuti dall’inizio della cottura, quando il panbiochè ha preso un bel colore dorato coprite con un foglio di alluminio per evitare che si bruci la crosta
    togliere dal forno,  dallo stampo e lasciar freddare il panbriochè su una griglia in modo che sia arieggiato anche nella parte inferiore
    spolverare con zucchero a velo

<a data-flickr-embed="true" href="https://www.flickr.com/photos/indovinachivieneacena/28844097628/in/dateposted/" title="panbrioche SMEG verticale II_"><img src="https://i1.wp.com/farm2.staticflickr.com/1737/28844097628_34fe0a49f9_o.jpg?resize=665%2C1000&ssl=1" width="798" height="1200" alt="panbrioche SMEG verticale II_"></a><script async src="//embedr.flickr.com/assets/client-code.js" charset="utf-8"></script>

potete anche guardare

 

    pane dolce del sabato di Cardomomo & Co.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

6 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.