16.02.2013 auguri alla gnoma!!!

Tanti auguri a te,
tanti auguri a te,
tanti auguri cara Gnoma,
tanti auguri a te!!!!!!!

ciao mia cara quattordicenne nonchè Gnoma, figlia di Gallina Lo e del Galletto del pollaio,
benvenuta nel tuo quindicesimoquattordicesimo  anno di vita, si, perchè tredici li hai già vissuti allegramente.
adesso devi stare attenta perchè diventare effettivamente una quindicenne è un passaggio impegnativo.
Bisogna cominciare a pensare da quindicenne quattordicenne, bisogna cominciare a pensare
al trucco e parrucco, alle tecniche di accalappiamento amorose, bisogna cominciare
a rendersi conto che non si è proprio più bambine ma si diventa adulte………..ti piacerebbe ehhhh?
niente, sei ancora una bambina: di quattordici  anni ma ancora una bambina!!! Se vuoi ripetizioni di granditudine posso mandarti la mia bambina di sedici anni, ormai pratica di grantidutine e di adultitudine,  ma io ti darei un consiglio, da vecchia decrepita che sono:
vivi
vivi tesoro, vivi senza farti storie strane, tu sei bellissima…
 tu sei un’esplosione di vita e di cellule in movimento
Vivi, non farti portare via la vita da futili e inutili pensieri:
sono grassa, sono bassa, sono brutta, ho il naso grosso e i capelli terribili….
VIVI perchè tu sei bellissima, dentro e fuori,
vivi tutti i tuoi anni a venire con intensità e con passione,
vivi meglio che puoi, non lasciare tempo alla tristezza, non lasciare tempo all’infelicità,
vivi in lietezza di spirito e in amore…

questi muffin sono per te, da me e dalla mia furios girl

ceramiche e stampini GreenGate

200 gr. di farina tipo 0
100 gr. farina di farro
polvere di cacao amaro
qualche dado di cioccolato amaro
un pugno di uvetta sultanina e due fichi secchi
2 cucchiai di malto di riso
latte di mandorle q.b. 
1/2 bustina di cremor tartaro 
tanto amore

Mettete l’uvetta e i fichi sul tagliere e sminuzzateli con la mezzaluna, aggiungete le farine setacciate e cominciate ad amalgamare con calma. Aggiugete il latte di mandorla piano piano fino ad ottenere una crema piuttosto consistente. Aggiungete ancora il malto di riso e mischiate. Assaggiate e se manca aggiungete ancora un po’ di malto o un po’ di amore, non si sa mai.
Quando sarete soddisfatti del risultato aggiungete il cremor tartaro e amalgamate ancora ma poco: per ultimo il cacao lasciando che formi delle strisce, che non si sciolga completamente con l’impasto.
Qualche gheriglio di noce, qualche mandorlina tritata, un paio di nocciole sminuzzate e via dentro gli stampini unti con un filino d’olio e una spolverata di farina. Non riempite gli stampini, il muffin gonfierà e sarà costretto a straripare troppo altrimenti! In forno per 15/18 minuti a 180°. Chiamate la fate, gli gnomi, le galline e i cani e i gatti per fare gli auguri a una delle più belle gnome del mondo…..

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

18 commenti

  1. tesoro ho letto il tuo post…è meraviglioso solo che gli eventi mi hanno travolta scusami….e poi prima di mostrarlo alla gnoma…che comunque è stata travolta con me….volevo dirti che lei compie 14 anni nn 15 🙂 …ma quello che hai scritto vale tutto

  2. Auguri alla Gnoma anche da parte mia con un pizzico di ritardo 🙂 Tenerissima dedica di mamma e delziosa colazione con questi muffins golosi. Un bacio, buona settimana

  3. Oibò! Ero passata di nuovo, per vedere se c'era qualche risposta e non ho trovato neanche il mio commento di ieri… blogger se lo è magnato! Spero che questa volta l'augurio alla gnoma e al popolo avicolo arrivi senza problemi! E di nuovo complimenti alla gallinella per questi muffin deliziosi! Un bascio!!!

  4. Ma auguri gnoma!!! Non ti conosco , ma quindici anni sono un avvenimento tale che tutto il mondo ti dovrebbe fare gli auguri!!
    Che buoni e che belli quei muffin, brave , brave e brave Sandra e furios!!

  5. Quindici anni, tanti anni fa, li ho avuti anch'io: il naso così, i capelli che non stavano in nessun modo, gli occhi insulsi, piatta dove non dovevo esserlo, imbranata ….l'unica consolazione il fatto che non ero bassa e grassa.
    Mangiamo un muffin e non pensiamoci più!
    Claudette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.