carpaccio di zucchine arrotolato ripieno…. per SALUTIAMOCI!

musica per cucinare
Lou Reed – Walk on the wild side

Tutti insieme appassionatamente da  Cobrizio che ci tiene la mano per tutto questo caldo mese di luglio con le zucchine per

 

e poi andiamo anche da  Food 140  per il contest che scade il 15 settembre 2012

gli ingredienti x 4 persone
per la marinatura
2 zucchine lunghe
(io quelle fresche dell’orto)
2 lime
olio extra vergine di oliva
sale e pepe
semi di senape
Lavate bene le zucchine in acqua e bicarbonato, asciugatele e tagliate con la mandolino per la lunghezza. Devono venire belle lunghe e sottili. Preparate l’emulsione sbattendo insieme il succo dei lime, l’olio, il sale, il pepe e alcuni semi di senape pestati. Distentede le zucchine e cospargetele di emulsione. Lasciatele riposare in frigorifero.
per il ripieno:
3 patate medie
1 zucchina piccola
1 fetta di cipolla rossa
1/2 carota 
1 fetta di cavolo verza
una decina di gamberetti sgusciati
1 spicchio d’aglio
sale e pepe
olio evo 
Lavate tutta la verdura e affettatela sempre con la mandolina ma con quell’accessorio che riduce tutto in piccoli, piccolissimi bastoncini. Mettete tutto in una padella con l’olio e fatelo cuocere dolcemente allungando con acqua e aggiustando di sale e pepe. A parte lessare le patate, passarle con lo schiacciapatate e lasciarle freddare. Aggiungere le verdure cotte e far freddare.
code di gamberi per guarnizione 
(2 apersona)
 
cuocete i gamberi e le code di gambero nella padella dove avete cotto la verdura per alcuni minuti. Sale e pepe e un goccio di vino… tutto lì. I gamberetti devono essere fatti in pezzi e aggiunti al ripieno delle zucchine.
Prendete una fetta lunga di zucchina e aggiustatevi sopra un po’ del ripieno ottenuto con la verdura, le patata e i gamberetti, arrotolateci intorno la zucchina e infilatela con uno stecchino per tenerla chiusa. 
Adagiate le zucchine che vi avanzeranno in un disegno e appoggiatevi accanto i rotolini e le code di gambero. Condite il tutto  con l’olio della marinatura. Buon appetito?

Zitti, tutti zitti….. 

Come, non sento niente? Nessuno che protesta perchè questo post è semplice e lineare, non ha un’idea, un pensiero funesto o furioso, insomma, uno dei miei soliti sproloqui? 
Credevate? Niente, anche per oggi vi tocca, a fine post ma vi tocca!!!
Ieri sono arrivata a casa, cotta come una pera matura al solito, disfatta nell’anima oltre che nel fisico dal caldo stratosferico. Mi sono prostrata sul divano e ho pensato, fra me e me: non si cucina neanche oggi… poi, piano piano mi è venuto in mente un post di nanocucina, in cui la nana in cucina (lei si apostrofa  così, sia chiaro che non mi permetterei mai:  per me invece è un gigante in cucina,) che  diceva: 32° fuori e 32° dentro, accendo il forno….
Ora, ad accendere il forno non me la sono sentita, non ce l’ho fatta ma qualcosina per il Salutiamoci l’ho fatto…… e non solo, vedrete i prossimi post più avanti……
Dopo che avevo cucinato sembrava di essere in un forno crematorio. Allora, per finire di morire ho deciso che avrei dato la cera sul pavimento in cotto al piano di sopra, nelle camere. Sono salita, armata di secchio, spazzolone, stracci, cera naturale e aspirapolvere….. e sono passata davanti allo specchio: disfatta, piena di attrezzi da pulizia, da buttare via insomma…, la brutta copia di Cenerentola.
Ho mollato tutto, mi sono buttata sotto la doccia. Sono uscita da sotto il getto dopo svariati minuti – lo so che non si fa, non lo faccio mai, non mi piace sprecare l’acqua – ma  mi sono concessa un regalo. Mi sono fatta le sopracciglia, asciugato i capelli, mi sono cambiata, truccata e sono scesa per la cena, alla faccia della cera e del pavimento in cotto! Mi sono seduta a tavola e ho mangiato come una regina con i due delfini. Il Re è via per lavoro, tutta la settimana vicino Roma, un lavoraccio infame, dice lui. Dovrebbe tornare senza dubbio stasera, finalmente!.
E indovinate che cosa ho mangiato?
Carpaccio arrotolato di zucchine….. naturalmente!
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

20 commenti

  1. Anche qui fa caldissimo. e il tuo carpaccio è ideale per questo clima rovente. Inoltre, l'abbinamento zucchine gamberi mi piace tantissimo!
    Un bacione, buona settimana

  2. E' una delizia anche per gli occhi!!
    Caspita 32 gradi sono tanti! pure io preferirei farmi la doccia prima della cena, me la gusto meglio!!!
    Stamane ero a fotografare una cascata su in valle, e c'eran 17 gradi, una meraviglia la montagna in estate! Dai che ti mando un pochino di fresco!!
    buona Domenica

    1. Cavolo, 17 gradi? Qui neanche alle 4 di mattino 17 gradi…. siamo bolliti, mia cara, quindi non farci rabbia con il tuo frescolino per favore….. buona domenica anche a te!

    1. E' solo colpa nostra, con tutti i ns doveri e sensi di colpa….. che sarà mai un'ora al giorno di ferie!
      Ciao Francesca!!!

    1. Ciao Pasquale, non andare in "quel" mare dove sei andato la settimana scorsa…. pensa a noi che siamo qui a soffrire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.