Millefoglie scomposto con nocciole e crema chantilly



Buongiorno a tutti, belli e brutti!!!!
Mia nonna mi diceva sempre così, la mia nonnona che non c’è più da tanto tempo. Un bacio a lei……
Oggi parliamo di millefoglie, ma di un millefoglie particolare. Millefoglie con pasta fillo………

Mi dispiace tanto di  avere solo questa  foto indecente da postare, sono venute tutte scurissime e non rendono giustizia. Usate un po’ di immaginazione…..
Come sempre, accendere la musica!
gli ingredienti.

  • pasta fillo – una confezione 
  • miele 
  • acqua – ma quella ce l’abbiamo sempre tutti – 
  • nocciole tostate
  • cioccolato fondente gr. 200 c.ca
  • 1 mela rossa 
  • panna da montare – 500 ml.
  • PAZIENZA – tanta – 

 
        
Di solito la pasta fillo io la trovo surgelata (oppure la potete fare voi ma la ricetta dovrete cercarvela sul web…..oggi sono dispettosa….) al supermercato e la tiro fuori dal freezer il giorno prima dell’utilizzo,  la metto nel frigo normale a scongelare dolcemente.
Allora, distendete la pasta fillo due fogli per volta. Prendete un bel cucchiaio di miele e scioglietelo in un mezzo bicchiere d’acqua e con un pennellino con taaaaaanto amore spennellate una faccia della pasta fillo e poi sovrapponete l’altra. Adesso tagliate in quadrati, io ne avevo fatti 15 per foglio, in modo che non venissero enormi. A questo punto dovete spennellare ancora tutti i lati della pasta prima di metterla in forno a 180° per 4/5 minuti. Mentre si cuoce la prima infornata voi fate la seconda e via così. Considerate che ci vogliono circa 3 sfoglie per porzione più qualcuna di scorta per le rotture. Avete finito la Pazienza? Male, malissimo, ve ne serve un altra pochina….

Adesso facciamo la crema:

  • 4 tuorli
  • 750 ml di lette intero
  • 4 cucchiai di farina abbondanti
  • 4 cucchiai di zucchero
  • vaniglia o scorsa di limone

Dividete i tuorli dagli albumi e metteteli in una pentola media. Con lo sbattitore o con la vecchia frusta amalgamate bene prima lo zucchero, poi la farina e alla fine pian pianino il latte. Mettete sul fuoco e girare continuamente – aggiungere a questo punto la pazienza – altrimenti si attacca tutto sul fondo!  Mentre arriva a bollore buttare o la scorsa del limone tagliata in circolo o la vaniglia. Da quando sobbolle bastano 3 o 4 minuti ancora, poi vedete un po’ voi la consistenza.Toglietela dalla pentola e mettetela in una ciotola perché ci serve fredda…
Montiamo la panna. Lo sapete che la ciotola che contiene la panna da montare, le fruste e la panna devono essere freddi di frigo, questo lo sapete….. Poco zucchero, un paio di cucchiai scarsi e montare a neve.
Quando la crema è fredda incorporare anche la panna e fare la Chantilly…….. lo so che non è esattamente il suo nome, ma io la chiamo così perché la mia NONNONA la chiamava così!
Adesso divertitevi e fate i piani:  una sfoglia, la crema, le nocciole e il cioccolato a pezzetti per 3 piani. Sull’ultimo nocciole, cioccolato e una fettina di mela inclinata…….
Sono andati a ruba, ne avevo fatto uno in più: ce lo siamo giocato!

Buona vita ragazzi!!
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.