Panbauletto morbido al burro

Panbauletto morbido al burro
musica per l’impasto

Worakls, Blue

Panbauletto morbido al burro

A.A.A. cercasi disperatamente ottimismo perduto.

perduto negli ultimi mesi, disperatamente cercato e non ritrovato. chi ne ha notizia è pregato di scrivermi, la mail la sapete, o contattatemi su fb o su instagram o telefonatemi.

l’ho cercato in ogni angolo di casa: nei cassetti della biancheria, nel cestello della lavatrice, fra le pentole, nelle padelle, fra i bicchieri “buoni”, fra tutti i miei fogli/appunti/farneticazioni sparsi dappertutto (telefono, computer, carta, fotoghrafie), sul tappeto della Holly, dentro il frigorifero, fra i libri, negli alberi, sui marciapiedi, fra le pieghe del piumone, appeso dentro l’armadio, dentro di me.

è piccolo, a forma di sfera evanescente, luminoso, incontenibile e non lo ritrovo. vi prego, a-i-u-t-a-t-e-m-i! siate buoni, cercate con me o indicatemi i posti dove potrebbe essere rimasto impigliato, dove potrei averlo perduto. non so vivere senza il mio sconcertante, irriverente, inverosimile, meraviglioso, ottuso, conturbante dannato ottimismo.

dove devo cercare?

inizio da questo pane morbido al burro, una coccola per l’anno appena iniziato: e ci ho cercato dentro, al pane, fra le fette, nello stampo ma nemmeno lì ho trovato il mio ottimismo….

panbauletto mordibo al burro
Print Recipe
Panbauletto morbido al burro
un pane morbido, da colazione dolce o salato oppure per ottimi tramezzini
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Tempo Passivo 8 ore circa
Porzioni
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Tempo Passivo 8 ore circa
Porzioni
Istruzioni
IMPASTO
  1. Setacciate le farine. In una ciotola spezzettate la pasta madre e aggiungete circa 200 g. di acqua. Aggiungere le farine setacciate ed impastate grossolanamente, aggiungete lo zucchero, il pizzico di sale e il burro fuso. Impastate aggiungendo acqua q.b. per ottenere un impasto morbido e liscio.
  2. Lasciate riposare l'impasto nella ciotola per mezz'ora e poi fate un giro di pieghe dall'esterno verso l'interno. Ripetete l'operazione per un paio di volte e poi coprite con un canovaccio e lasciate lievitare fino al raddoppio, ci potrebbero volere dalle 6 alle 8 ore.
  3. Al raddoppio dell'impasto capovolgetelo sulla spianatoia infarinata e dividetelo in cinque parti uguali. Formate delle palline e adagiatele l'una accanto all'altra nello stampo del plumkake o in uno stampo rettangolare. Lasciate lievitare ancora per un paio di ore nel forno SPENTO ma con la LUCE ACCESA.
COTTURA
  1. Accendete il forno e portatelo al massimo. Inserite il panbauletto (spennellatelo con una emulsione di burro fuso e qualche goccia di acqua) nel forno caldo e cuocetelo per 20 minuti a 250°C e altri 25 minuti a 180°C. Sfornatelo e lasciatelo a riposare su una griglia in modo che sia arieggiato anche nella parte di sotto.
Recipe Notes

Dovreste lasciarlo raffreddare prima di tagliarlo..... se ce la fate!

Ottimo con il burro e la marmellata, per la colazione mattutina, ma secondo me me-ra-vi-glio-sa-mente ottimista con burro e acciughe..... fate voi!

panbauletto mordibo al burro

naturalmente inserisco questo panbauletto nella raccolta delle RICETTE ITINERANTI orfane di PANISSIMO


panbauletto mordibo al burro
panbauletto mordibo al burro
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

11 commenti

  1. Che bel panbauletto otyimo con burro e marmellata.ma vuoi mettere con burro e acciughe torna subito il buon umore..a proposito anche il mio spesso si nasconde, a volte lo ritrovo in una risata dei miei nipoti a volte in un infuocato tramonto, a volte in un pranzo cucinato col cuore ma a volte non c’è e allora? Prima o poi ritorna. È il cuore che si deve aprire a quel che c’è. Ciao

  2. Cosa leggoooooo?? Allora? Devo venire a prenderti? Dolce bella donna, amica mia carissima, queste cose non le voglio nemmeno leggere. Hai passato un anno pesantissimo, e te ne dò atto. Venivi da un altro anno di m … e te ne dò ancora atto. Ora è il momento di risalire, di guardarsi allo specchio; guardati negli occhi e dirti: ok, se ho passato tutto quello che ho passato e sono ancora qui, a impastare pane e panbauletti, posso anche impastare la mia vita e decidere da che parte andare. Guarda fuori dalla finestra, alza gli occhi al cielo e guarda quanto è azzurro. Chiama i tuoi due ragazzi e stringili forte forte a te e senti quanto è bello abbracciarli e accarezzarli. Qua occorre un altro raduno con le amiche che ti vogliono bene. Quando ci vediamo?

  3. Senta Panbauletta, non è che lo può perdere ora, poteva perderlo un anno e mezzo, due e soprattutto tre anni fa , ma ora se proprio non lo trova l’aiutiamo a costruirne un altro diamine!

    1. ha ha ha! no, io voglio ritrovare il mio, ormai io e lui andavamo d’accordo come orologi, eravamo sincronizzati! chissà dove si sarà cacciato quell’irriverente dispettoso, quando lo ritrovo lo sistemo per le feste!

  4. Amo anche io panbauletto, però uff tu continui a NON amare le lettere maiuscole ed… i puntini di sospensione… come la mettiamo???
    Buona giornata e complimenti per la ricetta

  5. Ciao, come al solito sono stata attratta da questa parolina magica: panbaluletto.. o panbrioche… sempre magiche sono, sempre attratta da un bel lievitato (anche questa è magica, rientra nella mia wish list come ben sai 🙂 ), poi mi ritrovo con un post carente di ottimismo?! Naaaaa….proprio no, assolutamente no: l’ottimismo te lo crei tu, è un diritto ed un dovere verso se stessi, lo sconforto ci può stare ma deve durare poco sennò non dà nemmeno gusto, ma poi stop. La mia esistenza è parecchio costellata da guai di ogni tipo e colore (la scelta non manca e non ci si annoia) ma l’ottimismo è un dovere verso se stessi: non ci sono nata ottimista, sia chiaro, ma ho imparato! E quindi come io sono ottimista verso la possibilità di fare un buon pane ognuno lo deve essere verso ogni aspetto della propria vita. Punto 🙂 🙂 🙂
    Un bacione e mi fiondo a leggere la ricettuzza.

    1. E’ questo che mi sconcerta: io che sono sempre stata troppo ottimista, così mi si rimproverava, io che ho sempre visto il bicchiere mezzo pieno anche con la m…. fino al naso, io che non ho mollato mai e che “domani è un altro giorno” …. io che non riesco a trovare il mio ottimismo mi sconcera… parecchio….. vedrò di fare come dici tu, l’ottimismo sarà il “mio dovere” nei prossimi giorni, grazie cara!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.