Pane rotondo toscano sciocco

Pane rotondo toscano sciocco

Nicolò Carnesi, Borotalco

Il pane rotondo toscano sciocco: si, sciocco, senza sale, perchè il pane a Firenze è SENZA sale.

e tutti quando venite a trovarci vi lamentate del pane sciocco, cosa che per noi invece è assoutamente normale: sarà che con i nostri affettati saporiti o con i nostri formaggi “importanti” il pane sciocco ci sta quasi meglio?

ci sono varie teorie sull’usanza del pane sciocco. chi dice che la cosa risale ai tempi delle guerre fra Pisa e Firenze, i pisani avrebbero aumentato a dismisura la tassa sul sale e ai fiorentini, sempre stati dispettosi e spocchiosi, e ai fiorentini la cosa non piacque tanto da far di necessità virtù inducendoli a usare il sale là dove veramente necessario. altra teoria quella delle gabelle: a Firenze si usavano le gabelle, tasse indirette sulla merce, e quella sul sale si narra fosse così alta da indurre a limitare l’uso del sale.

affascinante quella che dice che siano stati gli Etruschi, che loro non usassero il sale nel pane: tale teoria spiegherebbe perchè non solo a Firenze ed in Toscana ma anche in Umbria e nell’Italia centrale il pane sia tuttora senza sale.

quale che sia la teoria giusta sta di fatto che il pane a Firenze e in Toscana è scioccio: senza sale.

io di solito uso mischiare le farine (integrale, verna, grano duro, grano tenero, riso ecc. ecc.) invece questo pane è un pane in purezza di farina di grano tenero tipo 0, espressamente richiesto da mio cugino e si sa, quando i parenti chiedono non si puo’ rifiutare!!!

Pane rotondo toscano sciocco

Pane rotondo toscano sciocco

Pane rotondo toscano sciocco
Print Recipe
Pane rotondo toscano sciocco
Il pane fiorentino, sciocco e di farina bianca
Porzioni
Ingredienti
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. ORE 22,30: Sciogliere metà dell'acqua insieme al li.co.li nella ciotola dell'impastatrice impastando con la foglia. Sostituire la foglia con il gancio e inserire in due volte la farina setacciata. Continuare ad impastare per una decina di minuti circa aggiungendo la restante acqua alternando le velocità. L'impasto deve risultare liscio e setoso e si deve staccare dalle pareti della ciotola pur restando piuttosto morbido ed elastico La quantità di acqua varierà a secondo della farina che usete, aggiungere eventualmente acqua poco a poco fino ad ottenere il risultato desiderato.
  2. Ribaltare l'impasto sulla spianatoia infarinata e fare delle pieghe circolari (dall'esterno dell'impasto verso l'interno, formando una palla). Inserire l'impasto in una ciotola capiente e coprire con un canovaccio umido. Lasciare lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio: il mio impasto era pronto alle 7.30 della mattina dopo.
  3. ORE 7,30: ribaltare l'impasto lievitato sulla spianatoia e fare di nuovo le pieghe circolari in modo da serrare l'impasto e formare il pane rotondo. Lasciare lievitare in una ciotola rotonda nel forno spento con la luce accesa e un bicchiere di acqua calda per formare il vapore.
  4. ORE 10,00: l'impasto ha raggiunto il raddoppio e risulta morbido e pieno di bolle d'aria. Ribaltate con delicatezza sulla placca del forno, spolverare di farina e infornare nel forno preriscaldato a 250°C
  5. Cuocere per 15 minuti a 250°C, altri 40 minuti a 180°C e gli ultimi 10 minuti con il forno fessurato: se ribaldate il pane e battete con le nocche delle dita sulla crosta deve suonare vuoto. Togliere il pane dal forno e lasciarlo raffreddare su una griglia in modo che sia arieggiato anche sulla parte inferiore.
Recipe Notes

Se fate silenzio e lo ascoltate quando esce dal forno lo sentirete "cantare"

Se ce la fate fatelo raffreddare completamente prima di affettarlo.

Pane rotondo toscano sciocco

se cercate altri pani potete guardare QUA , nella raccolta delle ricette itinerenti orfane di Panissimo (qua trovate tutte le raccolte)

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

1 commento

  1. Mio marito direbbe: pane normale 🙂 Si, è questione di bitudini. Da noi il pane è leggermente salato mentre in altre zone di Italia è un pò più salato. Certo proprio così sciocco non si venderebbe, dalle mie parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.