Polpettone di pesce

polpettone di pesce

Musica per l’ascolto:

Immigrant Song – Led Zeppelin

Polpettone di pesce, si, lo so, il polpettone sa di avanzi, e infatti proprio così è: sono avanzi, avanzi della ricetta delle seppie ripiene…..

🤣🤣ho preso male le misure, va bene?, ho sbagliato un attimo nel calcolare quanto ripieno mi ci sarebbe voluto per riempire 4 seppie di media grandezza e sono stata larga. potevo forse buttare via tutto quel ben di Dio secondo voi?

non se ne parla proprio, HO DOVUTO FARE il polpettone!

io non sono una fan del polpettone, non lo sono mai stata e quindi nella mia cucina poche volte il polpettone è stato protagonista.

quella brava era mia mamma, la Mara: lei faceva dei polpettoni super, me li ricordo come specialissimi e con una nostalgia che fa quasi male al cuore.

polpettone di pesce
Continue Reading

Pane all’avena in padella

*** cottura senza forno ***

Pane all'avena in padella

Starlight, The Supermen Lovers

IL PANE all’avena IN PADELLA? eh si, cari miei, fa ancora un po’ troppo caldo per accendere il forno, nonostante sia Settembre.

ma io devo comunque rinfrescare il lievito liquido, il licoli, e cosa ne faccio dell’esubero? vuoi buttarlo via? sia mai

allora alla fine di Agosto mi è venuta la brillante idea di provare a fare il pane in padella: se la montagna non va a Maometto, Maometto va alla montagna!

ho fatto qualche prova di cottura e ho messo a punto la ricetta perfetta del pane all’avena in padella: perchè ultimamente mi piace l’avena soffiata dentro gli impasti del pane. perchè? e che ne so io, mi piace!

Pane all'avena in padella
Continue Reading

Torta d’uva fragola

Torta d'uva fragola

con uva rigorosamente colta dalla vigna!

Torta d'uva fragola

Colonna sonora per l’impasto:

I Feel Free, Brittany Howard

io non la chiamo speranza, li chiamo sogni. e i sogni, se ci credi davvero, si avverano. ma ci devi credere. devono essere parte di te, devono diventare un pezzettino di dna, devono essere “te”.

ti ci devi buttare in un sogno, lo devi accarezzare tutti i giorni non lo puoi tenere chiuso al buio. i sogni hanno bisogno di vivere, di respirare, di sperare. perchè sono i sogni che sperano e non viceversa.

il sogno è potente, sprigiona la sua forza e ti fa suo, ti incita, ti spinge, ti manda avanti con il cuore, acquieta la mente, ti fa vibrare come una nota musicale, ti pentra dentro e ti fa risplendere di luce propria, ti fa fare i miracoli.

lo so, sono romantica, forse oltre ogni ragionevole dubbio ma non posso essere diversamente. sarebbe come chiedere a un cipresso di essere una quercia: non si puo’.

quindi mi tengo la mia idea, i miei sogni, il mio essere fuori dal mondo, il mio vivere fra le nuvole con tutte le conseguenze del caso. a volte è più difficile sognare che vivere, ma invece, a volte, essere incoscientemente leggeri aiuta a sognare meglio.

ho voglia di buttarmi in qualcosa di bello, in qualcosa di grande e di potente. ho voglia di

Aaaaaah: in tutto ciò vi informo che ieri è stato il nono compleanno di uno dei miei sogni, il mio blog.

Torta d'uva fragola
Continue Reading