Gnocchi di cous cous agli asparagi…perchè non posso mancare alle “Mani in Pasta”!!!!

musica per l’impasto

Si, lo so, sono di parte. Io adoro il Molino Chiavazza, lo adoro proprio e mi piacciono un montissimo anche le loro farine!
provata la miscela di farine ai 5 cereali per fare i panini ed è riuscito uno spettacolo, la farina antigrumi è una meraviglia, la semola non se ne parla…. io ci riprovo, anche solo per rigraziare!!!
Che faccio che non faccio, per non fare il solito cous cous con le verdure o con la carne mi è venuto in mente questa soluzione…….gnocchi di cous cous…. ma tondi, fatti a pallina…. si prova!

ingredienti per 4 persone

1 confezione di asparagi surgelati 
(500 gr. circa)
funghi misti surgelati 200 gr. c.ca 
1 tazza da cappuccino di cous cous 
Molino Chiavazza
1 tazza e 1/2 di acqua 
farina di semola rimacinata q.b. 
olio extra vergine di oliva
sale e pepe 


Ho cominciato con  tagliare la parte più dura e grossa degli asparagi surgelati (le code)  e li ho  messi  in un pentolino a bollire con dell’acqua leggermente salta e con una goccia di olio. Li ho fatti bollire fino a che non sono risultati morbidi e cotti. Ho scolato l’acqua e tenuta da parte per impastare. Ho passato al passatutto i gambi e li ho messi da parte. Ho fatto bollire altra acqua in un pentolino con un po’ di sale e ancora un filo di olio. Appena ha cominciato a bollire ho versato una tazza e mezzo sopra il cous cous che aveva messo in una ciotola. Ho coperto con un panno e ho lasciato assorbire bene. 
Intanto che il cous cous assorbiva ho preparato il condimento: in una padella ho messo l’olio, uno spicchio d’aglio intero che poi ho tolto, gli asparagi a pezzettini e i funghi. Ho fatto cuocere a fuoco lento con un po’ di sale e pepe e aggiungendo acqua se necessario.
Ho preso il cous cous e l’ho sgranato bene con le mani, ci ho aggiunto un po’ di farina (forse un paio di cucchiai, dovete andare a sensazione) di semola di grano duro rimacinata, le code degli asparagi che avevo passata e un po’ dell’acqua di cottura delle code e ho impastato tutto insieme. Aggiunte acqua se necessario fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea. Non volendo fare la classica forma dello gnocco ho optato per le piccole palline che vedete sotto, tutte nude!!!!
A questo punto siete a posto, non vi resta che far bollire l’acqua e buttare dentro gli gnocchi. Fateli cuore almeno 6 o 7 minuti e poi assaggiateli. Se risultassero ancora un po’ duri non abbiate paura ad aspettare anche un altro minutino. Saltateli dentro al condimento di asparagi e funghi, guarnite con un bel giro di olio a crudo e una macinata di pepe nero…….
Ricordatevi che abbiamo tempo per mandare le ricette al Molino fino al  2 dicembre….. 
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

18 commenti

  1. UAU! Io adoro gli gnocchi in tutte le sue forme.. ma questa versione mi è nuova e ispira tantissimo. Adesso ti scarico e ti metto nelle mie ricette su Evernote. 🙂

  2. …e no che non devi mancare, ho partecipato pure io e sai che ci portiamo fortuna a vicenda!
    Molto gustosi i tuoi gnocchi, mi ispirano un sacco…il cous cous è molto più versatile di quanto si possa pensare e con questo contest lo dobbiamo dimostrare… bravissima!

  3. Sono una novità per me. Sto imparando così tante cose da voi blogger che sono felicissima di aver cominciato la mia avventura. Ma poi la cura che hai messo in questo procedimento amalgamerà alla perfezione i sapori.Buoni! Ti abbraccio e grazie dei bei messaggi che mi lasci ogni volta!

  4. Che inventiva hai, Sandra!!Non ci avevo mai pensato agli gnocchi di cous cous..vabbè…penso poco, giusto!
    Buonissimo il condimento , brava, ma brava tanto! Sandra

  5. Nooo… questi sono geniali, davvero. Mi piacciono da impazzire, cara. Devo giusto fare il cous cous questa sera e.. mi sa che provo la tua ricettina, se ce la faccio! Sei stata bravissima! Un bacione forte forte! 🙂

  6. Gli gnoccheti di cous cous mi hanno sempre stuzzicato, chissà che anche questa non sia una ricetta per fargli mangiare ed apprezzare il cous cous che proprio non gli va' giù 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.