Pane a spirale integrale con farina di canapa

Pane a spirale integrale con farina di canapa
Pane a spirale integrale con farina di canapa

Vulfpeck, Dean Town

Il Pane a spirale integrale con farina di canapa ha bisogno di pazienza

perchè ci vuole pazienza. pazienza e tempo, il suo tempo.

il segreto dei lieviti è il tempo, l’attesa, il momento giusto.

sono particolarmente orgogliosa di questo pane a spirale integrale con farina di canapa, era, scusate la spocchia, per-fe-tto!

e chi mi conosce sa che non sono mai contenta, nemmeno del pane che produco, perchè ha sempre una imperfezione, un difettuccio: poco cotto, troppo cotto, poca crosta, bruttino, sformato… questo no, questo era per-fe-tto. bello, croccante, soffice dentro, saporito.

Pane a spirale integrale con farina di canapa
Pane a spirale integrale con farina di canapa
Print Recipe
Pane a spirale integrale con farina di canapa
Porzioni
Ingredienti
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Nella ciotola della planetaria sciogliete il li.co.li insieme a 400 g. di acqua. Setacciate le farine e aggiungetele al lievito impastando a bassa velocità. Quando l'acqua sarà assorbita dalle farine aggiungete l'olio e la restante acqua fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. *** La quantità di acqua puo' variare in + o in - a seconda del grado di assorbimento delle vostre farine.
  2. Impastare a velocità 5 per almeno 5/6 minuti, alternando magari la velocità. L'impasto sarà pronto quando non vedrete più grumi e rimarrà tutto agganciato intorno al gancio. L'asciate riposare per una ventina di minuti e poi ribaltetelo sulla spianatoia infarinata: sarà un impasto abbastanza morbido. Fate qualche giro di pieghe a pacchetto e poi mettetelo a lievitare in una ciotola per la prima lievitazione: forno SPENTO ma LUCE ACCESA e coperto con un panno umido.
  3. L'impasto deve arrivare al raddoppio, ci potrebbero volere dalle 6 alle 7 ore, dipende sempre dal microclima della vostra cucina (del vostro forno in questo caso). Una volta che l'impasto è arrivato al raddoppio ribaltatelo con gentilezza sulla spianatoia infarinata, di nuovo, e formatelo: dall'esterno della pasta portare i bordi all'interno formando una palla e serrandola il più possibile.
  4. Adesso dovete fare la seconda lievitazione: mettete la nostra "palla" in un cestino da lievitazione o comunque in una ciotola rotonda foderata con un panno ben infarinato per evitare che si attacchi. Coprite con un canovaccio umido e di nuovo in forno spento con la luce accesa: un paio di ore circa. Il pane sarà pronto per essere infornato quando premendo leggermente con un dito l'ìmpasto torna velocemente su al suo posto.
  5. Nel frattempo avrete portato il forno alla massima temperatura, il mio arriva a 250°C. Inserite sul fondo una teglia vuota che vi servirà per formare il vapore in fase di cottura. Ribaltate l'impasto, DE-LI-CA-TA-MEN-TE, sulla placca del forno ben spolverata di farina (o carta forno) facendo attenzione e incidete con una lametta formando una spirale: partite dalla parte superiore formando un cerchio e poi proseguite tagliando fino quansi alla base. Incidete profondo con la lametta, altrimenti lievitando in cottura la spirale sparirà con la lievitazione.
  6. Infornate, nel forno già caldo, e buttate sulla teglia sul fondo (che sarà anche lei molto calda) una decina di cubetti di ghiaccio che formeranno il vapore per dare croccantezza alla vostra crosta. Cuocete per 20 minuti a 250°C, per altri 35 minuti a 180°C e ancora 5 minuti con lo sportello del forno fessurato per far asciugare bene.
  7. Sfornate il pane e lasciatelo a freddare su una griglia in modo che sia aerata anche la crosta sotto.
Recipe Notes

Se vi fermate un attimo e spegnete tutti i rumori esterni (tv, radio, bambini ecc. ecc.) e vi mettete ad ascoltare il pane appena uscito dal forno lo sentirete "cantare" e sarà emozionante.

I tempi di lievitazione possono variare per tanti motivi: microclima, la forza del vostro lievito, la forza della vostra farina, il tempo di impasto.....

La panificazione casalinga non è una scienza certa, dovrete avere pazienza e procedere a tentativi ma vi assicuro soddisfazioni grandi.

 

Se avete dubbi o volete farmi domande non esisate: lasciatemi un commento o scrivetemi una mail.

Pane a spirale integrale con farina di canapa

La caduta del sacro Romano impero

E cadde. Fragorosamente.
Implose un una nuvola di polvere densa di sentimenti, con detriti fatti di dolore, rabbia,   abbandono. E dopo qualche anno, quando il fungo radioattivo smise di splendere, quando le polveri si posarono emersero le macerie. Devastanti. Apocalittico.
Cavalieri a cavallo con grandi falci che si guardano intorno in cerca di speranze sopravvissute per sterminarle definitivamente nell’aria grigia e polverosa, troll con enormi clavi roteanti che attendono i pensieri positivi superstiti per eliminarli alla radice.
E dentro questo quadro di Bosch con cumuli di detriti, ammassi di vita vissuta indegnamente implosi su se stessi, macerie di sentimenti, montagne di sensi di colpa, cataste di momenti, sotto questo cielo maleodorante e nero, in tutto questo io sopravvivo.

Pane a spirale integrale con farina di canapa
Pane a spirale integrale con farina di canapa

Se cercate pani a lunga lievitazione visitate questa pagina, troverete dei capolavori da tutta Italia

Per la gestione del li.co.li e della pasta madre invece potete leggere questo

E ancora, se avete voglia di divertirvi c’è la raccolta di PANISSIMO, e qui davvero ce ne sono per tutti i gusti!

Pane a spirale integrale con farina di canapa
Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.