Bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino e noce moscata

I bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino: in realtà la ricetta è semplice, non fatevi intimorire dal lungo titolo, bastano solo un po’ di pazienza per aspettare il tempo giusto della lievitazione: e il tempo, purtroppo, in questo momento non ci manca.

ah, un’altra cosa: un po’ di passione!

Questa è i una delle ricette pensate per le coccole di Cappuccetto Rosso, con lo chef Stefano Frassineti. Non so se questi bomboloncini saranno fattibili in questa quarantena, un po’ troppo lavoro per il nostro Cappuccetto (G)Rosso, chef unico della Locanda Toscani da Sempre, momentaneamente privato del suo braccio destro (Enrico Romualdi) e del suo braccio sinistro (Morgan Donati) ma, potrebbe comunque rimanere negli archivi, ed essere riproposta nel futuro magari alla Locanda delle Tre Rane Ruffino, altra cucina del nostro chef, in quello che adesso facciamo fatica ad immaginare, in quello che verrà dopo questo periodo di transizione da pandemia.

Musica per l’impasto

The Communards, Don’t Leave Me This Way

Bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino e noce moscata

Bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino e noce moscata

Print Recipe
Bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino
Chi lo dice che i bomboloni possono essere solo dolci? Questi piccoli bomboloni sono soffici, profumati e possono essere serviti come antipasto o come "tramezzo", cioè fra il primo piatto e il secondo, come li avrebbe chiamati Pellegrino Artusi.
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 3 ore circa
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Nel latte a temperatura ambiente sciogli il lievito. In una ciotola capiente versa la farina, lo zucchero, la zucca gialla passata e comincia ad impastare. Aggiungi man mano il lievito sciolto nell'acqua, il burro fuso, l'uovo e infine il sale e continua ad impastare .
  2. L'impasto si amalgamerà piano piano e comincerà a staccarsi dalle pareti della ciotola rimanendo comunque abbastanza appiccicoso. A questo punto ribaltatalo su un piano infarinato e impastalo fino a che non sarà diventato liscio ed elastico restando comunque molto morbido.
  3. Forma una palla e mettetilo a lievitare in una ciotola coperto da un canovaccio lontano dagli spifferi fino al raddoppio, un paio di ore circa. Ribalta l'impasto sulla spianatoia infarinata e con l'aiuto di un matterello stendilo con delicatezza fino all'altezza di un centimetro circa. Con un coppa pasta o un bicchiere ricava dei cerchi di circa 6 centimetri cadauno che metterai a riposare per la seconda lievitazione sulla spianatoia ben in farinata. Rimpasta gli "avanzi" e ripeti l'operazione di taglio dei dischetti. Copri tutto con un canovaccio e lascialo riposare per un'altra ora circa, fino a che non saranno belli gonfi e lievitati.
  4. Nel frattempo prepara la crema: in un pentolino monta lo zucchero con l'uovo intero, il sale, aggiungi l'amido di mais e fai diventare l'impasto liscio e senza grumi mescolando con una forchetta. Aggiungi il latte tiepido, la scorza di limone e fati bollire dolcementeo fino a che la crema non raggiunge la consistenza voluta mescolando continuamente con una frusta o un mestolo di legno. Togli dal fuoco e aggiungi il formaggio pecorino grattugiato, una grattugiata di noce moscata e continua a mantecare fino a completo assorbimento del formaggio.
  5. A questo punto friggi i bomboloni: in uno wok o in un pentolino alto con il fondo spesso, i bomboloni devono essere fritti in immersione, cioè devono galleggiare nell'olio. Scalda quindi bene l'olio. PICCOLO TRUCCO per capire se l'olio è arrivato a 160°C : immergi il manico di un mestolo di legno e se si formeranno intorno al legno immediatamente delle bollicine la temperatura di frittura è giusta.
  6. Friggi pochi bomboloni per volta, bastano veramente pochi secondi per lato perchè siano cotti. Quando saranno dorati da tutte e due le parti appoggiali sulla carta assorbente. Una volta freddi farciscili con la crema, che avrai messo in una sacc-a-poche con il beccuccio a punta in modo da poter forare il bombolone prima di introdurla all'interno. Farciscili bene, la crema deve "scappare" fuori. Infine aggiungi una grattugiata di pecorino sopra prima di servire come antipasto o "tramezzo", alla moda di Pellegrino Artusi.
Bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino e noce moscata
Disegno di Amanda Abelsen
Bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino e noce moscata
Bomboloni di zucca gialla con crema pasticcera salata al pecorino e noce moscata Ruffino

e comunque io ho fatto la prova ciambelline con lo zucchero: e non sono niente male!


se volete i BOMBOLONI TOSCANI dolci e con la crema pasticcera

Print Friendly, PDF & Email

ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.